Il gioco è vietato ai minori di anni 18 e può provocare dipendenza patologica. Probabilità di vincita su www.aams.it.

Pronostici antepost Liga 2018/2019

Antepost Liga – Ecco il pronostico Antepost Liga spagnola 2018-2019, con vincente, testa a testa, capocannoniere e retrocessioni! Scopri i trasferimenti di mercato della Liga spagnola (acquisti e cessioni), con la comparazione delle migliori quote sulla vincente della Primera Division nel 2019! Come si presenterà il nuovo Real Madrid targato Lopetegui, senza Cristiano Ronaldo!? Riuscirà a ripetersi il Barcellona di Valverde? L’Atletico può inserirsi nella corsa “scudetto”? La Liga spagnola ricomincia il 17 agosto 2018: non aspettare troppo…o le quote antepost potrebbero scomparire!

BARCELLONA:

Non sono molte le novità in casa blaugrana quest’anno. I campioni di Spagna in carica hanno appena sconfitto di misura il Siviglia nella “Supercopa”, e dal mercato pochi rinforzi ma di qualità, come Lenglet (ottimo centrale arrivato proprio dal Siviglia), Vidal (strappato all’Inter) e Malcom (strappato alla Roma). Sarà come sempre testa a testa col Real anche quest’anno con tutta probabilità, anche la scorsa stagione sono stati ben 17 le lunghezze di distacco dai rivali di sempre…finiti addirittura alle spalle dei cugini dell’Atletico. Senza CR7 il Barcellona pare la favorita numero 1 anche quest’anno.

ATLETICO MADRID:

Ottimo secondo posto per i colchoneros la scorsa stagione, coronata con la meritata (e prevista) vittoria dell’Europa League. Quest’anno la squadra del Cholo Simeone si è ulteriormente rinforzata con gli arrivi di Adán, Arias, Rodri, Gelson Martins e soprattutto Lemar. Non mi spiego invece l’acquisto di Kalinic, anche se potrebbe in parte essere utile nel “gioco sporco” del tecnico argentino. Diego Costa questa volta sarà da subito disponibile, e come ormai da diversi anni a questa parte i colchoneros rappresentano la mina vagante nella corsa al titolo.

REAL MADRID:

Rivoluzione pura invece in casa Real Madrid. I tri-campioni europei hanno visto andar via il tecnico Zidane e la stella più splendente, Cristiano Ronaldo, finito clamorosamente alla Juventus nell'”acquisto del secolo”. A sostituire il primo è arrivato l’esperto Lopetegui, che è stato esonerato dalla federazione spagnola appena prima dell’inizio dei Mondiali proprio per aver firmato col Real a un tiro di schioppo dall’inizio della competizione! Al posto di CR7 invece non è arrivato nessun “big”, anche il giovanissimo Vinicius promette davvero bene. A difendere i pali ci sarà il forte Courtois, mentre Modric, dopo una lunga telenovela, pare che resterà. Delle big le merengues restano l’incognita più grande, e dubito che riusciranno a imporsi in Liga quest’anno.

Continua a leggere i pronostici antepost liga

VALENCIA:

Stagione più che positiva per il Valencia targato Marcelino quella appena passata. Dopo qualche anno di buio finalmente i “pipistrelli” sono tornati sui loro livelli “storici”, e quest’anno puntano a ripetersi con un mercato oculato che ha portato giocatori comunque importanti come Diakhaby, Piccini, Wass, Gameiro e soprattutto Batshuayi (in prestito dal Chelsea). Il mio preferito dell’ultima stagione, Guedes, purtroppo è tornato al PSG dopo il prestito, ma sono sicuro che i “murcielagos” ripeteranno la bella stagione passata.

SIVIGLIA:

Stagione travagliata invece per il Siviglia, che ha cambiato tre allenatori nell’arco di un anno! Adesso sulla calda panchina andalusa siede il tecnico rivelazione della scorsa annata, quel Machín artefice del Girona dei miracoli. Dal mercato non sono arrivati nomi di rilievo, tranne quelli di Aleix Vidal (un piacevole ritorno) e il prestito di André Silva, che avrà voglia di riscatto dopo il pessimo anno passato a Milano sponda Milan. Gli andalusi hanno perso un centrale importante come Lenglet, e forse perderanno anche l’importante N’Zonzi (direzione Roma), ma hanno tutte le carte in regola per fare una buona stagione.

VILLARREAL:

Solito “onesto” campionato per il Sottomarino Giallo, sempre stabile in zona Europa League. Anche quest’anno la squadra del buon Calleja proverà a ritagliarsi il suo spazio. Gli acquisti come sempre sono “mirati” e senza spese folli, e da segnalare c’è il ritorno del “vecchio” Santi Cazorla, pronto a ripartire dalla sua casa dopo una miriade di problemi fisici, mentre altri ottimi innesti sono quelli di Layún e Gerard Moreno. Mi aspetto un altro buon campionato dal Sottomarino Giallo.

Continua a leggere i pronostici antepost liga

ATHLETIC BILBAO:

Stagione totalmente anonima per l’Athletic, che “per fortuna” ha cambiato allenatore, chiamando l’ex Siviglia Berizzo, che sicuramente sarà molto motivato vista la travagliata annata passata. Come da tradizione la rosa è rimasta praticamente la stessa, anche se sono arrivati due ottimi terzini come Yuri e Capa. Iñaki Williams e Muniain, mentre ancora una volta sarà l’intramontabile Aduriz (che va per i 38 anni) a tirare la carretta davanti.

REAL SOCIEDAD:

Alti e bassi costanti per la Real Sociedad, che ha cambiato poco rispetto allo scorso anno, ma ha tenuto praticamente tutti i big, eccezion fatta per Odriozola, finito al Real. Tuttavia sono arrivati due buoni terzini come Zaldua e Theo Hernández (in prestito proprio dal Real). Il tecnico invece sarà il buon Asier Garitano, che tanto bene ha fatto nelle file del Leganes. Mi aspetto una stagione discreta dai baschi.

CELTA VIGO:

Altra squadra che vive di alti e bassi il Celta Vigo, che quest’anno sarà allenato da un certo Antonio Mohamed, che ha sempre allenato squadre messicane. La notizia più importante è la conferma del forte Iago Aspas, autentico trascinatore della squadra, assieme a quella del “toro” Maxi Gómez. Il buon Daniel Wass invece è stato ceduto, mentre non sono arrivati nomi altisonanti dal mercato, al di fuori del buon colpo Boufal. Non mi aspetto cose eccezionali quest’anno dai celesti.

Continua a leggere i pronostici antepost liga

BETIS:

Stagione a tratti esaltante quella del Betis la scorsa, trascinato dal suo caldissimo pubblico e frutto anche dell’ottimo lavoro dell’esperto Setién, confermatissimo sulla panchina degli andalusi, che giocheranno con ampio merito l’Europa League quest’anno. A difendere i pali non ci sarà più l’esperto Adán, ma al suo posto è arrivato il buon Pau López dall’Espanyol. Altri acquisti interessanti sono quelli di Sidnei, William Carvalho, Canales e Takashi Inui, che completano una rosa già molto interessante. Mi aspetto un’altra bella stagione dai verdiblancos.

GETAFE:

Davvero un ottimo lavoro quello di Bordalás (ovviamente confermato) la scorsa annata. Il Getafe – da neopromosso – ha conquistato la più facile delle salvezze, grazie soprattutto ad un ottimo fattore casalingo. Diversi sono stati gli acquisti in questa finestra di mercato estiva, ma nessun nome di “rilievo” da segnalare. Mi aspetto comunque un’altra salvezza tranquilla dalla squadra della comunità di Madrid.

GIRONA:

Altra neopromossa “terribile” è stato il Girona, che tanto deve allo splendido lavoro fatto da Machín (finito “giustamente” al Siviglia), oltre alla stagione super del bomber Stuani, che ci sarà anche quest’anno. In panchina si siederà Eusebio Sacristán, un esperto della Liga. Mercato praticamente inesistente per la piccola squadra spagnola, che punterà come sempre sull’unità del gruppo e sul gioco corale, e anche quest’anno potrebbe stupire.

Continua a leggere i pronostici antepost liga

LEGANES:

Il Leganes è un’altra “piccola” squadra che però ha disputato un’ottima stagione. Il tecnico Asier Garitano è volato verso lidi più “prestigiosi”, ma in compenso al suo posto è arrivato l’esperto Mauricio Pellegrino, reduce dall’opaca stagione col Southampton in Inghilterra. Sul fronte mercato c’è poco da segnalare, se non l’arrivo di Rolan e Carrillo davanti. Il Leganes dovrà comunque lottare per salvarsi quest’anno a mio avviso.

LEVANTE:

Il Levante si è salvato grazie ad un super finale di stagione, ma con merito. L’ultimo tecnico subentrato dopo una serie di esoneri – Paco López – è stato ovviamente confermato visto l’ottimo lavoro svolto, anche se dal mercato non sono arrivati innesti di rilievo. Mi aspetto un’altra stagione difficile per i valenciani, che dovranno sudare nuovamente per salvarsi quest’anno.

ESPANYOL:

Stagione anonima per l’Espanyol quella passata. Toccherà al neo-tecnico Rubi risollevare le sorti dei catalani quest’anno, ma dovrà farlo senza il bomber Gerard Moreno, tornato al Villarreal. Al suo posto è arrivato il giovane Borja Iglesias dal Celta Vigo, ma non credo che l’Espanyol vivrà una stagione tranquilla quest’anno.

Continua a leggere i pronostici antepost liga

DEPORTIVO ALAVES:

Ottima salvezza per l’Alaves l’ultima, ottenuta dopo un avvio difficile e raggiunta poi grazie soprattutto all’arrivo dell’esperto Abelardo (confermato) sulla panchina. I baschi hanno riscattato Guidetti e preso un’altra punta interessante come l’africano Twumasi (ex Astana). Per il resto l’ossatura è rimasta quella della stagione passata, e ci sarà da sudare ancora per salvarsi anche quest’anno.

EIBAR:

L’Eibar ormai non è più una sorpresa, ed ogni anno nel suo piccolo riesce a migliorarsi. Come da tradizione sul mercato la piccola squadra basca ha badato eccome alle spese, ma almeno è riuscita a confermare praticamente tutti i suoi giocatori più importanti, quindi si prospetta un’altra salvezza tranquilla e niente più per la squadra dell’ormai veterano Mendilibar.

HUESCA:

Ed ecco la prima delle neopromosse. Lo Heusca è alla sua prima stagione in assoluto in Liga, ed si è piazzato al secondo posto nella scorsa Segunda Division alle spalle del Rayo Vallecano di una  sola lunghezza, meritando ampiamente la sua storica promozione. I nomi sono quasi tutti a me sconosciuti, ed è curiosa la presenza dell’ex primavera dell’Inter Longo. Le ultime squadre che sono arrivate in Liga per la prima volta nella loro storia sono riuscite pure a restarci (Eibar e Leganes), chissà che non tocchi la stessa sorte alla piccola squadra dell’Aragona.

Continua a leggere i pronostici antepost liga

RAYO VALLECANO:

Il Rayo è finalmente tornato in Liga dopo aver meritatamente vinto la Segunda Division 2017/2018, e in panchina ritroviamo una nostra vecchia conoscenza, quel Míchel che non tanto bene (per usare un eufemismo ha fatto a Malaga). Il Rayo proverà a salvarsi, la squadra è giovane e potrebbe essere una bella sorpresa quest’anno.

VALLADOLID:

Altro piacevole ritorno in Liga quello del Valladolid, che è riuscito a ritornare nella massima serie spagnola grazie alla “lotteria” dei playoff…pur piazzandosi solamente al quinto posto in Segunda Division! I castigiliani sono tra i “favoriti” per la retrocessione quest’anno, anche se hanno rinforzato la rosa soprattutto davanti con gli arrivi tra gli altri di Keko, Ivi e del “nostro” Daniele Verde.

Continua a leggere i pronostici antepost liga

“PICHICHI” DELLA LIGA 2018/2019

Senza il suo rivale storico pare quasi “scontato” assegnare lo scettro di “pichichi” a Leo Messi, capocannoniere anche della scorsa stagione (come previsto) con 32 reti (e soli 2 rigori). La quota della pulce infatti è davvero bassa (1.57 tra le più alte su William Hill). Gli altri “papabili” pichichi sono piuttosto distanti, Suarez (5.00) Bale (9.00), Griezmann (10) e Diego Costa addirittura a 21.00. 

RETROCESSIONE LIGA 2018/2019

Per la retrocessione le più papabili paiono le neopromosse Huesca e Valladolid (rispettivamente a 1.67 e a 2.22 su William Hill). La terza invece pare molto meno scontata, con Levante (3.00) e Rayo Vallecano (3.25) le più pericolanti, ma occhio alla sorpresa (in negativo) Espanyol (quotato ben 6.00).

VINCENTE LIGA 2018/2019

Sembra essere il Barcellona la squadra favorita per questa stagione. I blaugrana hanno ovviamente tenuto tutti i “big”, e rinforzato la rosa con giocatori del calibro di Lenglet e Arturo Vidal, mentre Malcom darà nuova linfa all’attacco blaugrana quando dovranno rifiatare i titolarissimi. Il Real non pare voler “sostituire” CR7, e punterà molto sui giovani come Asensio (ormai consacrato), oltre al nuovo, interessantissimo, Vinicius Jr, che promette di essere il nuovo “crack” del calcio mondiale, ed importante è stata infine la riconferma di Modric (dopo un lungo corteggiamento dell’Inter). L’Atletico pare rinforzato rispetto alla scorsa stagione, e come detto questa volta potrà contare sulla “bestia” Diego Costa fin da subito, assieme a quel Griezmann tanto corteggiato proprio dal Barcellona in estate. E se i colchoneros facessero uno scherzetto ai blaugrana?

La quota del Barcellona non è allettante (1.75 su Eurobet), ma gli azulgrana sono sicuramente i favoriti. Non credo invece che il Real quest’anno vincerà la Liga (2.70 la quote delle merengues su Eurobet). Occhio invece alla quota dell’Atletico (10 su Eurobet e addirittura 13 su Betclic)…e magari può valere un tentativo!

Tagged with:

Lascia un commento

Il sito non è aggiornato con alcuna periodicità e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile dei commenti pubblicati dagli utenti. Le immagini inserite sono tratte da Internet, quindi considerate di pubblico dominio.