Pronostici semifinali Gold Cup 22-23 luglio 2015

Ecco il pronostico di USA-Jamaica ed il pronostico di Panama-Messico, semifinali di Gold Cup del 22 (mercoledì notte) – 23 (giovedì mattina) luglio 2015. Scopri quote, precedenti e giocatori assenti in Stati Uniti-Giamaica e Panama-Messico

PRONOSTICI SEMIFINALI GOLD CUP: 22-23 luglio

USA – JAMAICA 1-2
(Ore 00:00, Georgia Dome)
PRECEDENTI:
Ventidue precedenti che vedono condurre gli americani (13-8-1) sconfitti solo in Coppa del Mondo nel 2012 dove entrambe le squadre superarono il girone di qualificazione: nonostante il vantaggio immediato statunitense grazie a Dempsey (1’) i giamaicani trovano il gol del pareggio già al 24’ p.t. con Austin ed il gol del definitivo 2-1 con Shelton al 62’. L’ultima volta che si sono affrontate (2013) è finita 2-0 per gli USA grazie ad i gol negli ultimi minuti di Zusi (77’) e Altidore (81’): gli americani superarono la quarta fase di qualificazione alla Coppa del Monda come primi nel girone, ultimi invece i Raggae Boyz con solo 5 punti. Per quanto riguarda la Gold Cup, l’ultima sfida è datata 2011 con un altro 2-0 sempre per i Stars e Stripes con gol di Jones e Dempsey.
USA:
Gli Stati Uniti arrivano a questa semifinale consci del loro potenziale dopo aver passeggiato contro Cuba: un 6-0 devastante con una partita sempre sotto controllo; dopo 31 minuti il risultato era già di 3-0 (Dempsey, Zardes e Johansson) e all’intervallo il vantaggio era salito a quattro reti (Gonzalez). Nella ripresa doppio Dempsey ad ipotecare cosi anche il titolo di capocannoniere del torneo (6 gol). Il match è sembrato davvero un allenamento, i cubani si sono dimostrati ancora troppo acerbi per poter puntare a qualcosa di alto livello: nei primi due gol i giocatori statunitensi sono stati lasciati soli nell’aria piccola di porta, nel terzo gol i portiere cubano è andato a spasso per l’aria di rigore, il quarto gol dovuta ad un’altra imbarazzante uscita di Guerra. Nella ripresa non cambia la musica: cucchiaio di Dempsey su rigore e gol del 5-0 e 6-0 su regalo dei centrali cubani. Insomma gli americani non hanno dovuto sudare troppo e di questo potrebbero senz’altro giovarne in questa semifinale dove vedremo di che pasta sono fatti.
ASSENTI: Nessuno.
JAMAICA:
I Reggae Boyz giungono in semifinale grazie alla vittoria per 1-0 contro la modesta seppure pericolosa Haiti: in un primo tempo molto aperto la squadra di Schafer, dopo aver realizzato il gol del’1-0 con Barnes (tunnel al portiere), commette l’errore di lasciare il gioco agli avversari: ne viene fuori un primo tempo molto aperto con Haiti molto pericolosa e sfortunata. Thompson, alla prima da titolare al posto dell’infortunato Miller, effettua almeno due interventi super e quando non ci arriva è salvato dal palo. Nella ripresa Haiti si espone per trovare il pareggio e cosi la Jamaica ha l’occasione di chiuderla ma non ci riesce grazie ad un ottimo intervento di Placide sul finale ancora su Barnes.
ASSENTI: Miller (p).
PRONOSTICO:
Onore ad entrambe le squadre giunte alle semifinali della Gold Cup 2015 ma ora si decide chi sarà protagonista e chi sarà stato partecipe. In questo momento vedo un passo indietro la Jamaica, soprattutto dopo l’ultima uscita: dire che Haiti meritasse quantomeno i supplementari non è certo un eufemismo; la squadra giamaicana ha sofferto troppo e se non avesse segnato a freddo, forse non sarebbe nemmeno arrivata fin qui. Gli americani invece dopo un girone così così, sono riusciti finalmente a segnare parecchio ma ad onor del merito non so quanto è da considerare la gara contro Cuba…avversario davvero inferiore. Fatta questa premessa mi sento di consigliare di giocare sui padroni di casa: difficile si facciano soffiare il biglietto per la finale; l’unico timore potrebbe essere rappresentato dalla fisicità della squadra giamaicana che tra l’altro recupera un paio di giocatori squalificati contro Haiti (Mattocks e Watson entrambi centrocampisti).
1                                                     1.42
X HANDICAP (-1)                        3.45
X-1                                                 4.00
1-0                                                  5.9

PANAMA – MESSICO 1-1 (1-2 dts)
(Ore 03:00, Georgia Dome)
PRECEDENTI:
Con quella di giovedì mattina sarà la trentesima volta che queste due formazioni si affrontano con la statistica che vede il Messico saldamente avanti (15-9-5) con l’ultima vittoria nel 2014 in amichevole finita 1-0 per il gol di Erik Torres all’89. In Gold Cup c’è poco da sorridere per i messicani difatti le ultime due partite, entrambe nell’edizione 2013, hanno visto vincitore Panama sempre per 2-1: il primo KO è arrivato nella fase a gironi per merito della doppietta di Torres G.. La seconda sconfitta invece, molto più pesante, è stata in semifinale (Perez e Torres per Panama, Montes per il Messico).
PANAMA:
La Marea Roja accede alle semifinali grazie alla vittoria 6-5 ai calci di rigore contro Trinidad e Tobago (1-1 d.t.s.) dopo un primo tempo in cui all’inizio ha sofferto la fisicità di K.Jones (3 gol) ma poi pian piano è riuscita a prendere le misure e a portarsi in vantaggio con il numero 10 Tejeda dopo un disastro colossale appena fuori dell’aria di rigore di Bateau (d) che invece di spazzare ha mandato in porta l’attaccante. Nella ripresa i Los Canaleros hanno subito il gol di Jones con un lancio dal versante sinistro di centrocampo direttamente in aria di rigore, colpo di testa e palla dentro per l’1-1 ma non si sono arresi e con Cyrus (d) e Guerra (c) si sono resi pericolosi senza però trovare il gol. Ai supplementari ancora Panama è sembrata la squadra più pericolosa e più fresca fisicamente ma è stata soltanto la lotteria dei rigori a farli vincere meritatamente.
ASSENTI: nessuno.
MESSICO:
Una partita che non si è indirizzata subito come volevano ed i messicani hanno dimostrato ancora una volta dopo la Coppa America la loro fragilità mentale: cinque ammoniti e tanta, troppa imprecisione! Ventuno tiri verso lo specchio della porta con solo sei parate del portiere costaricano. Messico in bambola nei primi 10 minuti dove un attento Ochoa (in uno sgargiante completino fucsia) ha salvato due volte il risultato; capitan Guardado ha cercato di sbloccare i suoi con una conclusione da fuori ben parata in angolo ma il loro primo tempo è stato tutto qui. Ripresa con un altro Messico, subito pericoloso con Peralta che colpisce il palo ed Esquivel che prende la traversa dal dischetto del rigore in equilibrio precario; Vela non è in giornata e lo si vede quando quasi allo scadere spara alle stelle la palla dell’1-0. Supplementari anonimi fino al 124’ quando Peralta si guadagna un dubbio rigore che Guardado ha il coraggio e la freddezza di realizzare.
ASSENTI: nessuno.
PRONOSTICO:
Con quattro consecutivi segni X, Panama è riuscita ad arrivare in semifinale dove affronterà il Messico già battuto e sempre in semifinale nella Gold Cup 2013. Una partita molto incerta soprattutto perché la squadra di Mister Herrera sembra davvero discontinua e soggetta a cali di tensione che a questo punto della competizione potrebbe pagare a caro prezzo; dall’altra parte la Marea Roja ha dimostrato in campo, nonostante l’ennesimo 1-1 con Trinidad, di stare meglio rispetto alle prime uscite. Mi viene comunque difficile pensare che la classe messicana faccia ancora un buco nell’acqua (seppur parziale) come contro Costa Rica e sono convinto in un’altra finale USA-MESSICO anche se rivedere la rivincita del 2013 USA-PANAMA non sarebbe male…insomma comunque vada, per noi appassionati, ci sarà da divertirsi!
OVER 1.5                            1.45
MESSICO OVER                2.00
X                                          3.55
2-2                                      41.00
pronostico a cura di L.Cecconi

Leave a Comment