Pronostici Qualificazioni Europei 14 novembre 2014

Ecco i pronostici delle gare di qualificazione a Euro 2016 del 14 novembre 2014! Scopri il pronostico di Georgia-Polonia, il pronostico di Ungheria-Finlandia, il pronostico di Germania-Gibilterra, il pronostico di Serbia-Danimarca, il pronostico di Scozia-Irlanda, il pronostico di Grecia-Far Oer, il pronostico di Portogallo-Armenia e il pronostico di Romania-Irlanda del Nord. Scopri tutte le informazioni sulle squadre, sui giocatori convocati e su quelli indisponibili (infortunati e squalificati), tutte le quote e i consigli per scommettere sulle gare di qualificazione di venerdì 14 novembre 2014.

PRONOSTICI QUALIFICAZIONI EURO 2016: 14 novembre 2014

GEORGIA – POLONIA 0-4
(Tbilisi, “Boris Paichadze Dinamo Stadium” – ore 18:00)
– La Georgia è 5° nel gruppo D (1-0-2, gol: 4-3). Nell’ultima partita ha conquistato la sua prima vittoria sul campo della piccola Gibilterra (0-3). In casa ha giocato soltanto la prima gara di qualificazione contro l’Irlanda, subendo il gol della sconfitta al 90° (1-2).
– La Polonia è in testa al girone (2-1-0, gol: 11-2), e nell’ultima partita ha pareggiato in casa con la Scozia (2-2), dopo aver battuto Germania e Gibilterra. Quella contro la neonata federazione è l’unica partita giocata in trasferta, ovviamente stravinta (0-7).
PRONOSTICO
In un girone dove solo la Germania sembrava essere effettivamente di un’altra categoria rispetto alle altre, è la Polonia ad ergersi come capo-classifica dopo 3 giornate, grazie proprio alla vittoria sui tedeschi (e a un momento globalmente non felicissimo per questi ultimi).
Lewandowski ha già segnato 6 gol col Bayern (5 in Bundesliga e 1 in CHL) e 4 in queste qualificazioni… tutti a Gibilterra! Il centravanti ex Dortmund è quindi a secco da due partite, mentre il giovane Milik ha segnato sia alla Germania che alla Scozia, ed ha anche 5 gol all’attivo in Eredivisie con l’Ajax. L’unico assente di rilievo è Blaszczykowski (c) ancora alle prese con l’infortunio dell’anno scorso, mentre in rosa ci sono ben 3 “italiani” (Glik, Cionek e Zielinski).
Un “italiano” c’è anche nella Georgia (Mchelidze), ma non posso dire di conoscerne la rosa altrettanto bene. I tre attaccanti convocati da Ketsbaia hanno segnato complessivamente 5 gol in stagione, e il capocannoniere delle qualificazioni è il centrocampista Okriashvili (2), e anche il capitano Kankava è andato in gol.
Proprio quando la Polonia sembrava ormai a suo agio in testa alla classifica si è fatta sorprendere dalla Scozia, contro la quale ha soltanto pareggiato, in casa: sono convinto che per questa partita i polacchi riguadagneranno un po’ di concentrazione persa per strada, ma la trasferta in Georgia non è mai facile per nessuno…
X2     1.20
2         1.90
0-2     8.50

UNGHERIA – FINLANDIA 1-0
(Budapest, “Groupama Arena” – ore 20:45)
– L’Ungheria è 4° nel gruppo F (1-1-1, gol: 3-3), ed è reduce dalla sua prima vittoria nelle qualificazioni, in casa delle isole Far Oer (0-1). Una sola gara casalinga giocata finora, persa contro l’Irlanda del Nord con due gol subiti negli ultimi 10 minuti (1-2).
– La Finlandia è 3° (1-1-1, gol: 4-4), ma soltanto per aver segnato (e subito) un gol in più; nell’ultima partita ha perso in casa contro la Romania (0-2). In trasferta ha vinto la sua unica partita, contro le Far Oer (1-3).
PRONOSTICO
A seguito dei disordini durante la trasferta in Romania, l’Ungheria è stata punita con una multa e la chiusura parziale dello stadio nella sua successiva partita casalinga, proprio questa con la Finlandia.
Pukki, il miglior attaccante della Finlandia, ha segnato 5 gol col Brondby, ma nessuno in nazionale in queste qualificazioni. La Finlandia possiede comunque forse i migliori giocatori, per lo meno in valore assoluto: Moisander, Riski, il clivense Hetemaj, Pukki e Pohjanpalo (7 gol nel Dusseldorf). Sarà assente lo squalificato Ring (c).
L’Ungheria è guidata dai vecchietti Kiraly (p, 38 anni) e Gera (c, 35), e insieme al capitano Dzsudzsak (3 gol con la Dinamo Mosca e 1 nelle qualificazioni) e all’attaccante Szalai (3 gol nell’Hoffenheim e 1 nelle qualificazioni) cercheranno di portare altri 3 punti a casa, in un girone dove forse tutte le squadre tranne le Far Oer potrebbero puntare alla qualificazione.
Forse l’UEFA ha fatto un favore a qualche tifoso chiudendo dei settori dello stadio: si prospetta una serata abbastanza noiosa a Budapest, tra due squadre tutt’altro che spettacolari…
UNDER 2.5      1.50
X                         3.00
1-1                       6.00

 

GERMANIA – GIBILTERRA 4-0
(Norimberga, “Grundig Stadion” – ore 20:45)
– La Germania è soltanto 3° nel gruppo D (1-1-1, gol: 3-4), e non vince da due partite: dopo la clamorosa sconfitta in Polonia ha infatti pareggiato in casa con l’Irlanda, col gol di O’Shea giunto al 94° (1-1). Nell’altra partita casalinga giocata dai tedeschi era arrivata una vittoria, l’unica, nell’esordio da campioni del mondo contro la Scozia (2-1).
– La piccola Gibilterra è ultima (0-0-3, gol: 0-17), e dopo aver subito 7 gol sia dalla Polonia che dall’Irlanda, nell’ultima gara ne ha subiti “solo” 3 dalla Georgia.
PRONOSTICO
Sembra proprio che la Germania abbia esagerato con la birra, dopo aver vinto il Mondiale quest’estate: pur dominando ha dovuto sudare per vincere la partita con la Scozia, poi è arrivata l’inopinata sconfitta in Polonia, e tre giorni dopo un altro risultato negativo, in casa con l’Irlanda, altra partita praticamente dominata, ma che si è sbloccata soltanto al 70° con un colpo da biliardo di Kroos, e che poi è stata rimessa in equilibrio grazie ad un gol di rapina di O’Shea all’ultimo secondo.
Hector (d) è la faccia nuova di questa Germania, e Low abbraccerà con piacere i rientranti Reus, Khedira, Howedes e L. Bender, mentre dovrà fare a meno degli infortunati Draxler e Schurrle.
Probabilmente sarà una specie di partita di allenamento, contro Gibilterra, che alla sua prima partecipazione alle qualificazioni agli Europei ha il bel “regalo” di poter giocare in casa del campioni del mondo. La sua quota? Fino a 151.00. Avete due euro in tasca? Bevetevi un caffè va’…
NO BET!

SERBIA – DANIMARCA 1-3
(Belgrado, “Stadion Partizan” – ore 20:45)
– La Serbia è 4° nel gruppo I (1-1-0, gol: 4-1), ma in classifica ha un solo punto: dopo i disordini nella gara con l’Albania la UEFA ha sì assegnato la vittoria a tavolino alla Serbia, ma la ha poi penalizzata di 3 punti. Quella era la sua unica gara casalinga finora giocata, e neppure finita…
– La Danimarca è 1° (1-1-1, gol: 3-3), ma è reduce dalla sconfitta casalinga subita col Portogallo, giunta soltanto al 95° dopo il gol del solito Ronaldo (0-1). In trasferta ha giocato solo una partita, pareggiata, in Albania (1-1).
PRONOSTICO
In parallelo due percorsi. Da una parte quello della giustizia sportiva e non, che dopo aver appioppato sanzioni a Serbia e Albania ora deve esaminare i rispettivi ricorsi; dall’altra quello del calcio (si spera) giocato, nel quale la Serbia si trova a dover rincorrere un posto per la qualificazione, anche se ha comunque una partita in meno rispetto a Danimarca e Albania, che stanno per il momento davanti.
Ljajic (3 gol) è rimasto a casa, ma l’attacco è comunque ben fornito, con Lazovic (7), Mitrovic (7) e il laziale Djordjevic (6), questi ultimi due a segno anche nello scorso weekend.
La Danimarca ha fatto il possibile per restare imbattuta contro il Portogallo, e ci era anche quasi riuscita, ma il fattore CR7 ha colpito all’ultimo respiro: i danesi restano primi nel girone, anche se con una partita in più. C’è anche Bendtner nei convocati, reduce da una doppietta in EL contro il Krasnodar: l’ex Arsenal ha però visto poche volte il campo quest’anno nel Wolfsburg, e l’attaccante più in forma sembra essere il capocannoniere dell’Allsvenskan Vibe (23 gol).
Lo Stadion Partizan sarà vuoto per questo incontro (e per il prossimo), e la Serbia tende sempre a deludere, quando ha grandi nomi nella sua rosa; la Danimarca è stata abbastanza solida contro il Portogallo, e in uno stadio senza tifo avversario si gioca con molta meno pressione. Se la Serbia vuole vincere deve segnare almeno un paio di gol…
OVER 1.5    1.45
GOAL           2.10
2-1                  9.00

GRECIA – FAR OER 0-1
(Atene, “Georgios Karaiskakis” – ore 20:45)
– La Grecia è 5° nel gruppo F (0-1-2, gol: 1-4), ed è reduce da una brutta sconfitta in casa contro l’Irlanda del Nord (0-2). Precedentemente aveva perso anche l’altra gara casalinga disputata, quella d’esordio contro la Romania (0-1).
– Le Far Oer sono al 6° posto (0-0-3, gol: 1-6), e nell’ultima partita hanno perso di misura, in casa, con l’Ungheria (0-1). In trasferta ha giocato solo in Irlanda del Nord, sempre perdendo (2-0).
PRONOSTICO
Le Far Oer avevano chiuso addirittura il primo tempo in vantaggio, nell’esordio contro la Finlandia, che ha poi dominato e vinto l’incontro. Sicuramente cresciuta di livello negli ultimi anni (e ne sappiamo qualcosa anche noi), resta però sempre la solita squadra di giocatori non professionisti, che quando giocano con la nazionale fanno di tutto quantomeno per non sfigurare.
Cosa ha in mente Ranieri? Con un punto in 3 partite e un solo gol fatto l’ex tecnico del Monaco ha deciso di non convocare Samaras e Mitroglou, due tra i migliori uomini dell’intera rosa greca. A Zeus non deve essere piaciuta questa mossa: ai già molti infortunati greci, tra cui Holebas (d), Papadopoulos (d), Sokratis (d), Fortounis (c) e Fetfatzidis (trq), si è aggiunto il capitano goleador Salpingidis (2 gol nel PAOK). Al loro posto sono stati convocati Vyntra (d), Tasoulis (d), Dinas (c) e Kolovos (c). L’inventiva è affidata agli “italiani” Lazaros e Kone, mentre davanti sarà probabilmente titolare l’eterno Gekas (9 gol con l’Akhisar Belediye).
Non so se in Grecia esista il detto riguardo all’allenatore che arriva o meno a mangiare il panettone, ma Ranieri è meglio che non ci pensi: le Far Oer non rappresentano un ostacolo insormontabile, ma i padroni di casa devono entrare in campo concentrati.
2-0     5.20
3-0     6.00
4-0     8.50

SCOZIA – IRLANDA 1-0
(Glasgow, “Celtic Park” – ore 20:45)
– La Scozia è 4° nel gruppo D (1-1-1, gol: 4-4), e nell’ultima partita ha sfiorato il colpaccio in casa della Polonia (2-2). Ha vinto l’unica gara finora giocata in casa, grazie ad un’autorete, contro la Georgia (1-0).
– L’Irlanda è 2° in classifica (2-1-0, gol: 10-2), ancora imbattuta, a pari merito con la Polonia ma dietro solo per differenza reti. Nell’ultima partita ha pareggiato all’ultimo secondo in casa della Germania (1-1). Oltre a questa partita, in trasferta ha giocato anche sul campo della Georgia, vincendo all’esordio (1-2), ancora nel finale.
PRONOSTICO
McGeady al 90° in Georgia, O’Shea al 94° in Germania: non molla mai questa Irlanda, e si ritrova prima a pari merito con la Polonia. Trascinata ancora dal vecchio Robbie Keane (3 gol, tutti con Gibilterra), la squadra di Martin O’Neill sarà sicuramente galvanizzata dal punto con cui è uscita dalla Veltins Arena di Gelsenkirchen un mese fa, in una gara dove però non ha praticamente mai tirato in porta.
La Scozia paradossalmente si era comportata meglio nella sua trasferta tedesca, ma è uscita sconfitta da quella partita. Ha poi un po’ sorpreso la Polonia e cinicamente si era portata anche sull’1-2 grazie a Maloney e Naismith, prima di subire il definitivo pareggio. L’ala del Wigan e l’attaccante dell’Everton sono entrambi stati convocati, e saranno probabilmente titolari; Strachan è stato costretto a convocare Paterson (d) al posto dell’infortunato Bardsley (d).
Derby anglosassone storicamente avaro di gol e in 4 delle ultime 5 partite favorevole agli irlandesi, che sono anche i miei favoriti per questa partita, ma a Strachan non è mai piaciuto difendersi, e stavolta potremmo vedere anche qualche gol in più…
X2              1.55
2                  3.20
1-1               5.90
1-2               11.00

ROMANIA – IRLANDA DEL NORD 2-0
(Bucarest, “Arena Nationala” – ore 20:45)
– La Romania è 2° nel gruppo F (2-1-0, gol: 4-1), e nell’ultima gara ha superato in trasferta la Finlandia (0-2). Ha però pareggiato la sua unica partita casalinga, contro l’Ungheria (1-1), gara caratterizzata da disordini tra tifosi e che ha causato la chiusura parziale dell’Arena Nationala.
– L’Irlanda del Nord è 1° (3-0-0, gol: 6-1) addirittura a punteggio pieno! Ha segnato due gol in tutte e tre le partite, compresa l’ultima, la vittoriosa trasferta in Grecia (0-2); l’Irlanda del Nord ha vinto anche l’altra trasferta giocata, l’esordio con l’Ungheria (1-2).
PRONOSTICO
L’ex attaccante del Palermo Lafferty non ha segnato nemmeno un gol in 12 presenze in Championship col Norwich, ma nelle qualificazioni è stato estremamente regolare, con un gol in ognuna delle tre partite. Sono troppo giovane per ricordarmi di tutte le qualificazioni giocate dall’Irlanda del Nord, ma sono abbastanza sicuro che questo momento sia storico per questa squadra, che alla fase finale degli Europei non ci è proprio mai arrivata! Nelle prime tre partite ha fatto un po’ di tutto: niente più che il suo contro l’Ungheria, dominato contro le Far Oer, sofferto contro la Grecia, ma ciò che caratterizza l’Irlanda del Nord è il suo cinismo: quando ha potuto ha praticamente sempre fatto gol.
La Romania è stata punita dall’UEFA in seguito alla gara casalinga con l’Ungheria con la chiusura di qualche settore dell’Arena Nationala: niente di trascendentale, credo. Due assenze importanti in attacco: sia Marica (ginocchio) che Rusescu (frattura allo zigomo) sono out dai convocati, e loro rappresentano metà del fatturato offensivo della Romania in queste qualificazioni. L’altra metà è costituito da una doppietta di Stancu, che invece è nella lista assieme a Keseru (12 gol in campionato e 4 in EL con la Steaua Bucarest) e il giovane primavera dell’Inter Puscas. E’ ovviamente presente il blocco di giocatori della Steaua, che gioca doppiamente in casa quindi.
La Romania ha anche cambiato allenatore: Piturca è andato all’Al-Ittihad, e al suo posto è subentrato Iordanescu, per la terza volta nella sua vita, con un contratto di un anno. Una specie di ripiego, visto che la federazione non è riuscita a liberare Lucescu dalla panchina dello Shakhtar.
I padroni di casa sono favoriti, ma il risultato è tutt’altro che scontato…
OVER 1.5    1.40
GOAL           2.25
2-1                  8.00

 

PORTOGALLO – ARMENIA 1-0
(Faro-Loulé, “Estadio Algarve” – ore 20:45)
– Il Portogallo è 3° nel gruppo I (1-0-1, gol: 1-1), e ha vinto la sua ultima partita, all’ultimo secondo, in casa della Danimarca (0-1), dopo aver perso l’esordio casalingo contro l’Albania (0-1).
– L’Armenia è al 5° posto (0-1-1, gol: 2-3), e ha conquistato il suo unico punto nell’ultima partita, in casa con la Serbia (1-1), mentre era stata sconfitta nella prima gara, giocata in trasferta in Danimarca (2-1).
PRONOSTICO
Partenza ad handicap a cui il Portogallo ci ha quasi abituato, ultimamente. E per fortuna che il solito Ronaldo è andato in cielo a prendere il cross di Quaresma, insaccando il gol vincente con la Danimarca al 95°. Non voglio parlare della media gol di CR7 (24 in 18 partite tra tutte le competizioni) perché qualsiasi altro attaccante sfigurerebbe. Parlo piuttosto delle scelte di Fernando Santos, che ha rinunciato per infortunio a Coentrao (d), Antunes (d) ed Eliseu (d), e per scelta a Raul Meireles (c) e Miguel Veloso (c); tornano tra i convocati Bosingwa (d) e Postiga (a), e ci sono anche due volti nuovi, Guerreiro (d) e Tiago Gomes (d).
Anche l’Armenia può riabbracciare Mkhitaryan (in gol con la Danimarca), assente contro la Serbia, e soprattutto Movsisyan, che ha finalmente recuperato dal suo lungo infortunio. Sappiamo bene quanto cambi la squadra con questi due in campo (e quanto cambierebbe se ci fosse anche Ozbiliz): il 2-2 di un anno fa in Italia ve lo ricordate?
Mai amato la difesa del Portogallo, e per l’occasione alla sagra degli ultratrentenni (Carvalho, Pepe, Bruno Alves) si è aggiunto anche Bosingwa: devo tifare Armenia, almeno per un gol!
OVER 1.5    1.20
OVER 2.5    1.65
GOAL           2.60

Pronostici a cura di Stef1X

 

4 Thoughts to “Pronostici Qualificazioni Europei 14 novembre 2014

  1. ROMANIA- X
    UNGHERIA X
    SERBIA X
    SCOZIA X2
    CHE NE PENSATE ???

    1. Anonimo

      Sembra un film porno

    2. nello bello la pensi quasi come me… ma se vuoi un consiglio alla serbia ci sta l 1 o l 1x se preferisci (aggiungerei anche un 2 alla georgia con una quota da 1,9 è ottimo 😉 )

    3. Anonimo

      si ci stavi pensando metto una doppia integrale 1 e X alla serbia
      riguardo alla georgia è vero che il 2 ci sta bene, ma nel ultima partita contro la scozia la pologna mi ha fatto perdere,allora preferisco lasciare

Leave a Comment