Il gioco è vietato ai minori di anni 18 e può provocare dipendenza patologica. Probabilità di vincita su www.aams.it.

Pronostico antepost Bundesliga 2017-2018

Ecco i pronostici antepost della Bundesliga 2017-2018!! Scopri tutte e 18 le squadre di questa stagione, le statistiche dei giocatori più importanti, gli acquisti e le cessioni del calciomercato e le quote antepost per la stagione di calcio tedesco che sta per partire.
* Tutte le statistiche dei giocatori, espresse in (gol+assist) si riferiscono alla stagione 2016-2017 (comprensiva di campionato e coppe europee e nazionali).
** I titoli vinti si riferiscono alla Bundesliga dalla sua data di fondazione (1963), non sono considerati i titoli precedenti, relativi ai vari campionati nazionali.
*** Quote antepost: bet365 e Sisal Matchpoint

PRONOSTICO ANTEPOST BUNDESLIGA 2017-2018

SQUADRA PER SQUADRA

Prima di parlare delle quote antepost per il campionato tedesco, ecco una veloce panoramica delle 18 squadre che giocheranno quest’anno in Bundesliga con acquisti, cessioni, statistiche, allenatori e probabili formazioni.

AMBURGO

QUOTA ANTEPOST: 1001.00
TITOLI: 3 (l’ultimo nel 1983)
ALLENATORE: Markus Gisdol (confermato)
ANNO SCORSO: 14° (10-8-16, gol: 33-61)
ARRIVI: Pollersbeck (p), Papadopoulos (d), Van Drongelen (d), Thoelke (d), Hahn (c), Gouaida (c), Schipplock (a), Altintas (a)
PARTENZE: Adler (1°p), Ostrzolek (d), Djourou (d), Gotz (c), Feka (c), Bahoui (c), Gregoritsch (c)
PROBABILE FORMAZIONE: Pollersbeck; Sakai, Mavraj, Papadopoulos, Santos; Holtby, Hunt; Muller, Hahn, Kostic; Wood
NOTE: quella dell’anno scorso è stata l’ennesima stagione di sofferenza per l’Amburgo, salvatosi dal dover disputare lo spareggio salvezza solo a pochi minuti dalla fine dell’ultima giornata. Qualche giocatore esperto è stato epurato; per fortuna in difesa è stato riscattato il buon Papadopoulos e in attacco è interessante l’arrivo di Hahn (5+4 col M’Gladbach). L’Amburgo è già fuori dalla coppa nazionale (sconfitto 3-1 ad Osnabruck) ma mi aspetto che quest’anno arrivi una salvezza un po’ più tranquilla per i Dinos.

AUGSBURG

QUOTA ANTEPOST: 1001.00
TITOLI: nessuno
ALLENATORE: Manuel Baum (confermato)
ANNO SCORSO: 13° (9-11-14, gol: 35-51)
ARRIVI: Giefer (p), Opare (d), R. Khedira (c), Heller (c), Cordova (c), Thommy (c), Gregoritsch (c), Parker (a).
PARTENZE: Verhaegh (d), Kohr (c), Schuster (c), Altintop (c).
PROBABILE FORMAZIONE: Hitz; Framberger, Gouweleeuw, Hinteregger, Stafylidis; R. Khedira, Baier; Gregoritsch, Koo, Heller; Finnbogason
NOTE: anche l’Augsburg viene da una stagione complicata, risoltasi solo nelle ultime giornate. L’allenatore Baum, arrivato lo scorso dicembre, è stato confermato e il suo compito si presenta ancora arduo. Non mi dispiacciono il rapido Heller (4+6 col Darmstadt) e Rani Khedira (fratello dello juventino Sami), ma come faranno i bavaresi senza il capitano Verhaegh, il faro di centrocampo Kohr e la bandiera Altintop? E soprattutto, Finnbogason, Caiuby, Ji e l’eternamente infortunato Bobadilla regaleranno qualche soddisfazione in più (12 gol in tre)? Si lotterà per non retrocedere: forse è un bene essere già fuori dalla coppa (sconfitta 2-0 a Magdeburg).

BAYER LEVERKUSEN

QUOTA ANTEPOST: 67.00
TITOLI: nessuno
ALLENATORE: Heiko Herrlich (nuovo)
ANNO SCORSO: 12° (11-8-15, gol: 53-55)
ARRIVI: Ramalho (d), S. Bender (c), Kohr (c), Frey (c), Brasnic (a).
PARTENZE: Toprak (d), Da Costa (d), Hilbert (d), Calhanoglu (c), Hernandez (a).
PROBABILE FORMAZIONE: Leno; Henrichs, Tah, Bender, Wendell; Kampl, Kohr, Aranguiz; Bellarabi, Volland, Mehmedi
NOTE: pessimo 2017 per il Bayer Leverkusen, che quest’anno non giocherà in Europa. In estate una mezza rifondazione ha portato alle partenze di Toprak (miglior difensore), Calhanoglu (secondo assistman) ed Hernandez (top scorer), oltre al nuovo allenatore Herrlich (ex giocatore di Leverkusen e Dortmund). Ottimo l’acquisto in mediana di Kohr, e quest’anno si può contare fin da subito anche su Bellarabi (l’anno scorso infortunato per mesi). Non mancano i giocatori esperti (Leno, i gemelli Bender, Aranguiz, Kampl, Mehmedi) ma sicuramente si punterà molto sui giovani (Tah, Jedvaj, Havertz, Brandt e Bailey, già protagonisti la scorsa stagione, hanno tutti meno di 21 anni!). Andrà meglio dello scorso anno e quasi certamente il Bayer tornerà in Europa (CHL difficile, EL probabile).

BAYERN MONACO

QUOTA ANTEPOST: 1.18
TITOLI: 26 (con quello dello scorso anno sono 5 consecutivi)
ALLENATORE: Carlo Ancelotti (confermato)
ANNO SCORSO: 1° (25-7-2, gol: 89-22)
ARRIVI: Sule (d), Rudy (c), Tolisso (c), James (trq)
PARTENZE: Badstuber (d), Gaudino (c), Douglas Costa (c). Starke (p), Lahm (d) e Xabi Alonso (c) si sono ritirati
PROBABILE FORMAZIONE: Neuer; Rafinha, Boateng, Hummels, Alaba; Vidal, Thiago Alcantara; Robben, James, Ribery; Lewandowski
NOTE: favorito numero uno ovviamente, il Bayern Monaco di Carlo Ancelotti ha già vinto un trofeo qualche giorno fa (la Supercoppa ai rigori contro il Borussia Dortmund) ma è reduce da un precampionato da incubo. Non è facile dover rinunciare in un sol colpo a Lahm e Xabi Alonso (ritirati), anche se con gli acquisti di Sule, Rudy e Tolisso il Bayern si è assicurato il futuro. Ci vorrà un po’ all’altro nuovo acquisto James per togliersi la muffa accumulata a Madrid, e Ancelotti in questo inizio di stagione deve già fare i conti con qualche infortunato di troppo. Nel complesso però la rosa dei bavaresi mi sembra un po’ più forte dello scorso anno (e le scelte sono maggiori). Forse non si festeggerà a marzo/aprile, ma “purtroppo” (in senso bettistico quantomeno) il Bayern resta l’unica opzione…

BORUSSIA DORTMUND

QUOTA ANTEPOST: 8.00
TITOLI: 5 (l’ultimo nel 2012)
ALLENATORE: Peter Bosz (nuovo)
ANNO SCORSO: 3° (18-10-6, gol: 72-40)
ARRIVI: Subotic (d), Toprak (d), Dahoud (c), Philipp (a)
PARTENZE: Ginter (d), Bender (c), Merino (c)
PROBABILE FORMAZIONE: Burki; Piszczek, Sokratis, Bartra, Schmelzer; Castro, Weigl, Dahoud; Dembélé, Aubameyang, Reus
NOTE: tanti punti di domanda sono cresciuti a Dortmund negli ultimi giorni. Reus sta recuperando dall’ennesimo infortunio e si dice che rientrerà addirittura nel 2018, Aubameyang ha di fatto detto pubblicamente di voler andare al Milan e l’ammutinato Dembélé ha fatto perdere le sue tracce (e punta il Barcellona). Quindi tieni conto che di quel tridente fantastico… potrebbe non restare più niente! E non è la stessa cosa giocare con Pulisic, Schurrle e il nuovo arrivato Philipp (9+5 col Friburgo). Bosz ha preso il posto di Tuchel sulla panchina del Dortmund: l’olandese è un ottimo tecnico ma resta da vedere chi si ritroverà in rosa al 31 agosto. Escludendo un’altra super stagione del RB Lipsia, i gialloneri sarebbero sempre la prima alternativa al Bayern: già, sarebbero…

BORUSSIA MOENCHENGLADBACH

QUOTA ANTEPOST: 101.00
TITOLI: 5 (l’ultimo nel 1977)
ALLENATORE: Dieter Hecking (confermato)
ANNO SCORSO: 9° (12-9-13, gol: 45-49)
ARRIVI: Ginter (d), Oxford (d), Zakaria (c), Grifo (c)
PARTENZE: Christensen (d), M. Schulz (d), N. Schulz (d), Korb (d), Dahoud (c), Sow (c), Hahn (a)
PROBABILE FORMAZIONE: Sommer; Elvedi, Vestergaard, Ginter, Wendt; Herrmann, Kramer, Strobl, T. Hazard; Raffael, Stindl
NOTE: così come il Bayer Leverkusen (e lo Schalke), anche il M’Gladbach è rimasto fuori dall’Europa dopo un’annata troppo altalenante. Negli ultimi mesi Hecking ha ridato un minimo di carattere ai Fohlen, che hanno però ceduto i titolari Christensen e Dahoud nell’ultimo mercato. Sono curioso di vedere all’opera l’italiano Grifo (9+13 col Friburgo) e spero che Hazard sia più fortunato in quanto a infortuni. Apprezzo Raffael e soprattutto Stindl (31 gol complessivi) ma nessuno dei due è un bomber di ruolo, figura che ancora manca a questa squadra… il M’Gladbach tornerà a lottare per l’Europa, anche se è presto per dire quale.

COLONIA

QUOTA ANTEPOST: 251.00
TITOLI: 2 (l’ultimo nel 1978)
ALLENATORE: Peter Stoger (confermato)
ANNO SCORSO: 5° (12-13-9, gol: 51-42)
ARRIVI: Meré (d), Horn (d), Queiros (d), Handwerker (d), Cordoba (a)
PARTENZE: Subotic (d), Hartel (c), Modeste (a)
PROBABILE FORMAZIONE: Horn; Olkowski, Sorensen, Heintz, Rausch; Lehmann, Hector; Risse, Jojic, Bittencourt; Cordoba
NOTE: i milioni cinesi hanno bussato alla porta di Modeste (27+3, miglior stagione in carriera) e del Colonia, e il principale artefice dell’ottima stagione dei Geissbocke è stato ceduto. Al suo posto è stato acquistato il giovane ma ancora acerbo Cordoba (8+5 col Mainz), per il resto la squadra è rimasta praticamente la stessa. Quest’anno ci sarà da onorare anche l’Europa League, e dubito che il Colonia si ripeta (se i suoi altri attaccanti restano Osako, Rudnevs e Zoller). Qui ci fermeremo a metà classifica, credo.

FRANKFURT

QUOTA ANTEPOST: 501.00
TITOLI: nessuno
ALLENATORE: Niko Kovac (confermato)
ANNO SCORSO: 11° (11-9-14, gol: 36-43)
ARRIVI: Zimmermann (p), Willems (d), Da Costa (d), Salcedo (d), De Guzman (c), Fernandes (c), Kamada (c), Haller (a), Jovic (a)
PARTENZE: Lindner (p), Oczipka (d), Hector (d), Vallejo (d), Varela (d), Rebic (a), Tarashaj (a), Seferovic (a)
PROBABILE FORMAZIONE: Hradecky; Chandler, Russ, Abraham, Willems; Hasebe, Fernandes, Gacinovic; Fabian; Haller, Hrgota
NOTE: le Aquile di Francoforte hanno disputato una stagione a due facce, l’anno scorso. Quasi perfetti nel girone di andata, al termine del quale erano in corsa anche per un posto in CHL; sono poi crollati in quello di ritorno, finendo nell’anonimato a metà classifica. Dal mercato sono arrivati buoni innesti: Willems, De Guzman e l’esperto Fernandes, oltre alla scommessa Haller (16+6 con l’Utrecht) danno qualche alternativa in più a Kovac, visto che il vecchio Meier (5+2) e il trequartista Fabian (7+4) si infortunano spesso. Se avrà un po’ di costanza in più il Frankfurt ha qualche chance di centrare la qualificazione all’EL.

FRIBURGO

QUOTA ANTEPOST: 1001.00
TITOLI: nessuno
ALLENATORE: Christian Streich (confermato)
ANNO SCORSO: 7° (14-6-14, gol: 42-60)
ARRIVI: Lienhart (d), Stanko (c), Meffert (c), Kath (c), Kapustka (c), Kleindienst (a), Terrazzino (a)
PARTENZE: Menig (d), Fohrenbach (d), Torrejon (d), Grifo (c), Nielsen (a), Philipp (a)
PROBABILE FORMAZIONE: Schwolow; Ignjovski, Kempf, Soyunçu, Gunter; Schuster, Frantz, Hofler; Niederlechner, Petersen, Haberer
NOTE: dopo essere stati protagonisti nella scorsa stagione, Philipp (9+5) e Grifo (9+13) sono stati ceduti: Streich ha dovuto reinventare un po’ la sua squadra, ma il Friburgo ha già buttato al vento la sua chance europea (eliminato al terzo turno preliminare di EL dal Domzale). Il Friburgo è stata una delle squadre che ha subito più gol l’anno scorso, e la sua difesa non ha sicuramente acquisito elementi di livello: il 22enne Kempf e il 21enne Soyuncu restano i probabili titolari, due garanzie… per gli avversari! Si salverà se riuscirà a far valere il suo buon fattore campo come lo scorso anno.

HANNOVER

QUOTA ANTEPOST: 1001.00
TITOLI: nessuno
ALLENATORE: André Breitenreiter (confermato)
ANNO SCORSO: 2° in Zweite Bundesliga (19-10-5, gol: 51-32)
ARRIVI: Esser (p), Korb (d), Ostrzolek (d), Schwegler (c).
PARTENZE: Maric (p), Strandberg (d), Huth (a), Sobiech (a).
PROBABILE FORMAZIONE: Tschauner; Korb, Sané, Felipe, Ostrzolek; Klaus, Schwegler, Prib, Karaman; Fullkrug, Harnik
NOTE: un solo anno di purgatorio per l’Hannover, ripromosso in Bundesliga dopo il 2° posto dello scorso anno in Zweite. Bel mercato dei Roten: pochi elementi ma tutti collaudati e con una buona esperienza di Bundes, una specie di usato sicuro per raggiungere la salvezza. Non mi ispirano granché i centrali difensivi (Sané e Felipe hanno fatto danni un paio di stagioni fa, quando l’Hannover retrocesse) ma mi piace il carattere di Schwegler e della bandiera Prib a centrocampo, così come mi fido del lavoro di Breitenreiter. Se Harnik (21+4) manterrà lo smalto riguadagnato nella scorsa stagione l’Hannover dovrebbe salvarsi.

HERTHA

QUOTA ANTEPOST: 401.00
TITOLI: nessuno
ALLENATORE: Pal Dardai (confermato)
ANNO SCORSO: 6° (15-4-15, gol: 43-47)
ARRIVI: Rekik (d), Lazaro (c), Leckie (a), Selke (a).
PARTENZE: Korber (p), Brooks (d), Allan (c), Baumjohann (trq), Allagui (a).
PROBABILE FORMAZIONE: Jarstein; Pekarik, Langkamp, Stark, Plattenhardt; Skjelbred, Darida; Weiser, Stocker, Kalou; Ibisevic
NOTE: anche lo scorso anno l’Olympiastadion è stato quasi sempre un fattore, ma nessuno ha ancora trovato un antidoto all’irrimediabile allergia alle trasferte dell’Hertha. Il difensore Brooks è stato ceduto (insieme ad altri 2-3 panchinari), mentre immagino che gli acquisti di Leckie (0+3 con l’Ingolstadt) e Selke (4+1 col RB Lipsia) servano a dare qualche alternativa in più a Dardai in attacco, al di là dei soliti Kalou e Ibisevic. I berlinesi giocheranno anche in EL quest’anno, e potrebbero riuscire a centrare ancora la qualificazione europea ma devono per forza migliorare il loro rendimento esterno.

HOFFENHEIM

QUOTA ANTEPOST: 81.00
TITOLI: nessuno
ALLENATORE: Julian Nagelsmann (confermato)
ANNO SCORSO: 4° (16-14-4, gol: 64-37)
ARRIVI: N. Schulz (d), Hoogma (d), Akpoguma (d), Nordtveit (c), Grillitsch (c), Gnabry (c), Zulj (c)
PARTENZE: Sule (d), Schar (d), Rudy (c), Schwegler (c), Terrazzino (a)
PROBABILE FORMAZIONE: Baumann; Bicakcic, Vogt, Hubner; Kaderabek, Polanski, Demirbay, Gnabry; Uth, Wagner, Kramaric
NOTE: il giovanissimo Nagelsmann ha guidato l’Hoffenheim fino ai preliminari di CHL, e i biancoblu sono stati decisamente la più grande sorpresa della scorsa stagione (insieme al RB Lipsia). Hanno perso meno di tutti (dopo il Bayern) rimanendo imbattuti per l’intero girone di andata, e sono stati trascinati da un super Kramaric (18+8). Le colonne Sule e Rudy sono finite al Bayern, che ha “ricompensato” l’Hoffenheim girando in prestito Gnabry (11+2 col Werder Brema). Comunque vada il preliminare contro il Liverpool, l’Hoffenheim giocherà in Europa in questa stagione: soprattutto per questo difficilmente ripeterà un’annata come quella passata.

MAINZ

QUOTA ANTEPOST: 1001.00
TITOLI: nessuno
ALLENATORE: Sandro Schwarz (nuovo)
ANNO SCORSO: 15° (10-7-17, gol: 44-55)
ARRIVI: Adler (p), Zentner (p), Diallo (d), Rodriguez (c), Fischer (c), Maxim (trq), Kodro (a)
PARTENZE: Lossl (p), Ramalho (d), Halimi (c), Bojan (a), Cordoba (a), Parker (a)
PROBABILE FORMAZIONE: Adler; Donati, Bell, Diallo, Brosinski; Latza, Frei; De Blasis, Maxim, Fischer; Muto
NOTE: il buon Schmidt è riuscito a salvare il Mainz l’anno scorso, e quest’estate è stato rimpiazzato da Schwarz. Nessuno piangerà per le partenze di Bojan e Cordoba, mentre sembrano più appetitosi gli arrivi di Maxim (5+7 con lo Stoccarda) e dell’ex Ajax Fischer (0+3 col Middlesbrough), nonostante l’anno scorso non abbia dato il meglio. Solito buon fattore campo per i Nullfunfer, che dovrebbero riuscire a salvarsi con tranquillità quest’anno.

RB LIPSIA

QUOTA ANTEPOST: 21.00
TITOLI: nessuno
ALLENATORE: Ralph Hasenhuttl (confermato)
ANNO SCORSO: 2° (20-7-7, gol: 66-39)
ARRIVI: Mvogo (p), Kohn (p), Konaté (d), Laimer (c), Bruma (c), Augustin (a)
PARTENZE: Muller (p), R. Khedira (c), Selke (a)
PROBABILE FORMAZIONE: Gulacsi; Schmitz, Orban, Compper, Halstenberg; Sabitzer, Keita, Ilsanker, Forsberg; Poulsen, Werner
NOTE: fino a Natale il RB Lipsia era praticamente punto a punto con il Bayern Monaco, poi un piccolo calo fisiologico ha allontanato i Roten Bullen dalla prima posizione. L’ala Bruma (11+9 col Galatasaray) è uno dei volti nuovi, oltre a qualche giocatore arrivato dalla “succursale” di Salisburgo. La rosa a disposizione di Hasenhuttl sembra comunque un po’ ristretta per una squadra che deve affrontare anche la CHL quest’anno, visto anche che qualche uomo cardine potrebbe cambiare squadra negli ultimi giorni di mercato (Keita e Forsberg su tutti). Se l’entusiasmo con cui Hasenhuttl e la sua giovanissima squadra affronteranno questa stagione sarà lo stesso della scorsa, il RB Lipsia finirà ancora nelle prime posizioni secondo me.

SCHALKE

QUOTA ANTEPOST: 67.00
TITOLI: nessuno
ALLENATORE: Domenico Tedesco (nuovo)
ANNO SCORSO: 10° (11-10-13, gol: 45-40)
ARRIVI: Langer (p), Insua (d), Oczipka (d), Harit (trq), Platte (a), Reese (a), Sam (a)
PARTENZE: Wellenreuther (p), Kolasinac (d), Riether (d), Baba (d), Badstuber (d), Aogo (d), Choupo-Moting (a), Huntelaar (a)
PROBABILE FORMAZIONE: Fahrmann; Nastasic, Naldo, Howedes; Coke, Geis, Bentaleb, Konoplyanka; Goretzka; Caligiuri, Burgstaller
NOTE: ennesima annata tormentata per lo Schalke, che ha cambiato ben 4 allenatori negli ultimi 3 anni. Weinzierl non ha convinto ed è stato esonerato: al suo posto il 31enne italo-tedesco… Tedesco! Lo Schalke ha ceduto tra gli altri il difensore Kolasinac e gli attaccanti Choupo-Moting e Huntelaar, rimpiazzando di fatto solo il primo (con lo spagnolo Insua). L’acquisto invernale Burgstaller (12+3) ha dimostrato il suo valore in metà stagione, e lo svizzero Embolo è recuperato dopo il suo lungo infortunio. Mi aspetto la definitiva consacrazione per Goretzka e Meyer e qualcosa in più da Bentaleb e Konoplyanka, e ovviamente un piazzamento europeo per lo Schalke, forse anche un 4° posto.

STOCCARDA

QUOTA ANTEPOST: 401.00
TITOLI: 3 (l’ultimo nel 2007)
ALLENATORE: Hannes Wolf (confermato)
ANNO SCORSO: 1° in Zweite Bundesliga (21-6-7, gol: 63-37)
ARRIVI: Zieler (p), Badstuber (d), Aogo (d), Ailton (d), Burnic (c), Akolo (c), Mangala (c), Donis (a).
PARTENZE: Uphoff (p), Klein (d), Maxim (trq).
PROBABILE FORMAZIONE: Zieler; Ailton, Baumgartl, Kaminski, Aogo; Gentner, Ofori, Zimmermann; Asano, Terodde, Brekalo
NOTE: così come per l’Hannover, anche allo Stoccarda è stata sufficiente una sola stagione per ritornare in Bundesliga (campioni in Zweite). Il giovane allenatore Wolf è stato confermato, ma questo è il suo primo e unico incarico da allenatore tra i professionisti ed è completamente a digiuno di Bundesliga: è un rischio. Gli esperti Badstuber e Aogo sono arrivati a puntellare la non sempre perfetta difesa degli Svevi, mentre in attacco sono curioso di vedere all’opera Terodde. A parte l’eterno capitano Gentner, il centrocampo è davvero giovanissimo e l’intera squadra non mi ispira una gran fiducia onestamente: lo Stoccarda lotterà per non retrocedere.

WERDER BREMA

QUOTA ANTEPOST: 151.00
TITOLI: 4 (l’ultimo nel 2004)
ALLENATORE: Alexander Nouri (confermato)
ANNO SCORSO: 8° (13-6-15, gol: 61-64)
ARRIVI: Pavlenka (p), Augustinsson (d), Gondorf (c), Aycicek (c), Zhang (a)
PARTENZE: Wiedwald (p), Wolf (p), Garcia (d), Grillitsch (c), Gnabry (c), Lorenzen (a), Pizarro (a). Fritz (c) si è ritirato.
PROBABILE FORMAZIONE: Pavlenka; Veljkovic, Moisander, Sané; Gebre Selassie, Delaney, Gondorf, Junuzovic, Augustinsson; Bartels, Kruse
NOTE: con Nouri in panchina il Werder Brema l’anno scorso è stata a tratti anche la squadra più in forma del campionato ad un certo punto, e l’8° posto finale è il miglior risultato dal 2010 (3°). La bandiera Pizarro si è svincolato ed anche qualche importante titolare è stato ceduto: S. Garcia, Grillitsch e soprattutto l’ottimo Gnabry (11+2). Si attendono conferme da Kruse (15+7), mentre mi intriga il centrocampo con Junuzovic, Delaney e il nuovo acquisto Gondorf. La difesa a 3 invece mi sembra sempre il punto debole, ed anche lo scorso anno è stata una delle peggiori in Bundesliga. Mi aspetto una salvezza abbastanza tranquilla ma non credo che i biancoverdi riusciranno a raggiungere l’Europa.

WOLFSBURG

QUOTA ANTEPOST: 401.00
TITOLI: 1 (nel 2009)
ALLENATORE: Andries Jonker (confermato)
ANNO SCORSO: 16° (10-7-17, gol: 34-52)
ARRIVI: Brooks (d), William (d), Verhaegh (d), Uduokhai (d), Camacho (c), Stefaniak (c), Dimata (a)
PARTENZE: Benaglio (p), Rodriguez (d), Horn (d), Dejagah (c), L. Gustavo (c), B. Mayoral (a)
PROBABILE FORMAZIONE: Casteels; Verhaegh, Brooks, Bruma, Gerhardt; Camacho, Bazoer; Vieirinha, Malli, Ntep; Gomez
NOTE: è servito addirittura lo spareggio ai Lupi per salvarsi, due mesi e mezzo fa. Sulla panchina è rimasto Jonker, che punterà ancora tutto sul 32enne centravanti Gomez (18+1). Ceduti tre cardini come Benaglio, Rodriguez e Luiz Gustavo, il Wolfsburg li ha rimpiazzati con Brooks e Verhaegh (in difesa) e Camacho (in mediana), mentre Casteels ora è titolare fisso tra i pali. E’ arrivato anche Stefaniak, in prospettiva un buon giocatore. Sembra un po’ una stagione di transizione e probabilmente molti giocatori devono recuperare motivazioni: se le cose iniziano a girare per il verso giusto però si può anche puntare ad un posto in Europa, e quantomeno si dovrebbe evitare un finale a rischio come quello della stagione scorsa.

SNAI SCOMMESSE

TESTA A TESTA

Sisal Matchpoint offre tre testa a testa:

– Bayer Leverkusen/Schalke (1.72/2.00): quale tra queste due storiche squadre riuscirà maggiormente a riscattare la deludente stagione scorsa? Il Bayer Leverkusen ha un tecnico nuoco e tanti giovani piuttosto promettenti, resta da vedere se sarà ancora penalizzato dagli infortuni come lo è stato quest’anno. I giocatori dello Schalke hanno mostrato qualcosa in più delle Aspirine nella scorsa stagione, e l’ossatura della squadra è rimasta la stessa, se devo rischiare qualcosa dico Schalke.

– Borussia Dortmund/RB Lipsia (1.44/2.60): l’anno scorso ci sono stati solo 3 punti di differenza, in favore del Lipsia. Mettiamo sul piatto della bilancia la CHL, che l’anno scorso non era in calendario per i Roten Bullen, e gli ultimi giorni di mercato, che potrebbero allontanare qualche giocatore da Dortmund: troppe cose, non mi sbilancio.

– M’Gladbach/Hoffenheim (2.00/1.72): l’Hoffenheim giochedrà in Europa quest’anno, prima volta nella sua storia. Non sarà facile sconfiggere il Liverpool nel preliminare, e in fondo credo che i biancoblu dovranno accontentarsi dell’EL, più dispendiosa della CHL dal punto di vista fisico (si gioca di giovedì e spesso in posti fuori dal mondo). I Fohlen hanno un buon allenatore e non avranno alcun impegno infrasettimanale: dico M’Gladbach.

PRONOSTICO ANTEPOST

Che vi piaccia o no, il Bayern Monaco è sempre la squadra più forte in Germania. I giocatori e l’allenatore più forte del campionato parlano bavarese, e le alternative sono davvero poche, quelle credibili ancora meno.
Hertha e Colonia hanno raggiunto l’EL nella scorsa stagione ma per motivi diversi restano ancora molto distanti dalla vetta. Anche l’HoffenheimBayer Leverkusen, Schalke e M’Gladbach sono tutte attese da un’annata di riscatto, e in fondo per tutte e tre è davvero difficile fare peggio!
Il RB Lipsia deve fare i conti con la CHL, e quest’anno non è più la sorpresa: questa dovrebbe essere la stagione della conferma, cosa mai scontata. Il Borussia Dortmund ha ricominciato da capo con un nuovo allenatore, il cui nemico peggiore saranno i soliti passaggi a vuoto che i gialloneri hanno ad un certo punto della stagione, e immagino che qualche punto pesante resterà ancora per strada.
Il Bayern Monaco, come quasi ogni stagione, punta al Triplete, e lo scoglio più grosso è sempre quello della CHL (un quarto di finale e tre semifinali negli ultimi 4 anni). Come ho scritto sopra, forse la festa per il titolo non arriverà molto presto (con Guardiola arrivò addirittura anche a fine marzo), ma a maggio scorreranno ancora fiumi di Paulaner a Monaco.

Lascia un commento

Il sito non è aggiornato con alcuna periodicità e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile dei commenti pubblicati dagli utenti. Le immagini inserite sono tratte da Internet, quindi considerate di pubblico dominio.