Il gioco è vietato ai minori di anni 18 e può provocare dipendenza patologica. Probabilità di vincita su www.aams.it.

Sistemi con copertura-margine di errore

Un sistema sempre più diffuso per scommettere è quello di utilizzare dei sistemi a copertura d’errore. Questa strategia ci consente di vincere qualcosa o di ammortizzare le perdite anche nel caso si compiano uno o più errori nella schedina da noi pronosticata. Il sistema è davvero intelligente e, nel caso la vostra agenzia di scommesse non ne fosse ancora disposta, potrete tranquillamente compilare autonomamente il vostro sistema con errore.

In questo articolo, per semplificare, vi illustreremo come sviluppare un sistema con 1 solo errore. Il sistema consiste nel giocare 4 partite diverse, tutte quotate a 1.75, sperando di azzeccare almeno 3 pronostici su 4. Prendiamo come esempio le partite della 25° giornata di Serie A (2013) Ho scelto queste 4, abbastanza a caso, sia chiaro: è solo un esempio! (io giocherei tutto il contrario, sinceramente 🙂

A) Catania-Bologna     GOAL    1.75
B) Fiorentina-Inter      UNDER   1.75
C) Chievo-Palermo    GOAL      1.75
D) Genoa-Udinese     UNDER   1.75

Per sviluppare il sistema a copertura di 1 eventuale errore, basta comporre 4 diverse schedine.
In ogni schedina dobbiamo semplicemente eliminare una delle 4 partite scelte, a rotazione.
Alla fine avremo queste 4 schedine: ABC, ABD, ACD, BCD.

Ipotizziamo di puntare 5€ su ogni schedina, quindi 20€ in totale.

-Nel caso indovinassimo 3 partite su 4: vinceremmo una sola schedina da 27€, ma che sarebbe comunque sufficiente a farci recuperare le spese ed anche a vincere con una buona percentuale rispetto al budget iniziale: 7€ di guadagno non sono tanti, ma comunque un terzo di quanto scommesso (33%).

-Nel caso fossimo così bravi/fortunati da indovinare tutte le 4 partite, vinceremmo tutte le nostre 4 schedine, ognuna da 27€ circa. Quattro schedine da 27€ = 108€. Con soli 20€ rischiamo quindi di quintuplicare la nostra cassa.

PER CHI AMA AZZARDARE…

Questo sistema si può ovviamente utilizzare con qualsiasi quota e con qualsiasi numero di partite, il mio era solo un consiglio. Ma che succede se alziamo la posta in palio, se proviamo ad azzardare? Ipotizziamo di scegliere 4 partite che, secondo noi, potrebbero finire in parità. Qui, per semplicizzare, riutilizzeremo le stesse dell’esempio precedente:

A) Catania-Bologna     X    3.30
B) Fiorentina-Inter       X    3.40
C) Chievo-Palermo     X    3.25
D) Genoa-Udinese      X    3.40

Stessa cosa: vogliamo azzeccare almeno 3 dei nostri 4 pronostici (anche probabili, a dire il vero)

Compiliamo le nostre 4 schedine: ABC, ABD, ACD, BCD e vediamo le 5 ipotesi possibili:

Puntiamo, come prima, 5€ su ogni schedina, per un totale di 20€ spesi

-Combinazione ABC: vinceremmo 182€
-Combinazione ABD: vinceremmo 190€
-Combinazione ACD: vinceremmo 182€
-Combinazione BCD: vinceremmo 188€
-Se non si commettono errori: si vincono ben 742€ (la somma delle 4 schedine, che sarebbero tutte vincenti)

In conclusione: errare è umano, ma mettere l’errore…è meglio!

Tagged with:

Lascia un commento

Il sito non è aggiornato con alcuna periodicità e non può quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge 62 del 7.03.2001. L'autore non è responsabile dei commenti pubblicati dagli utenti. Le immagini inserite sono tratte da Internet, quindi considerate di pubblico dominio.